Requisiti dell’istruttore

Cramer-emblem-15-40Cramer-emblem-2-25Cramer-emblem-35-64

 

Essere riconosciuti come istruttori prevede il soddisfacimento di una serie di requisiti.

 

AIM riconosce come Istruttori di programma MBSR (Mindfulness-Based Stress Reduction)  i professionisti che nel percorso di training come istruttori siano giunti a soddisfare i requisiti elencati più sotto.

AIM riconosce come Istruttori di programma MBCT (Mindfulness-Based Cognitive Therapy) esclusivamente i professionisti che, in aggiunta ai requisiti indicati, siano in possesso del titolo di specializzazione post-laurea in Psicoterapia, Psicologia Clinica, Psichiatria, Neuropsichiatria Infantile o simili e i laureati in Psicologia  che hanno sostenuto l’esame di stato.

E’ poi previsto l’eventuale riconoscimento di professionisti con un diverso percorso formativo da valutare caso per caso.

 

Requisiti:    

 

Cramer-emblem-6-29Cramer-emblem-34-63Cramer-emblem-33-62

l’aver seguito in prima persona come partecipante-osservatore un intero programma MBSR o MBCT condotto da un istruttore formato, condividendone l’esperienza diretta insieme agli altri partecipanti.

L’aver completato con successo e conseguito il diploma del Mindfulness Professional Training- Corso fondativo annuale di formazione per istruttori di protocolli mindfulness-based (320 h), di cui sono state realizzate da AIM  le edizioni 2009- 2011 e  2013-2018;  oppure l’aver conseguito almeno l’analogo percorso di formazione presso il CFM-Center for Mindfulness at University of Massachusetts, fondato da Jon Kabat-Zinn; oppure il diploma di altri Mindfulness Professional Training da valutare.

L’aver condotto come istruttore un programma MBSR sotto la supervisione sistematica ( minimo dieci  ore) di un istruttore esperto indicato da AIM .

Avere un’esperienza di meditazione di consapevolezza che al momento del riconoscimento come istruttore formato comprenda almeno due ritiri silenziosi di 5/7 giorni guidati da insegnanti qualificati. A seguire, una volta riconosciuti, coltivare una pratica personale di meditazione di consapevolezza (Vipassana, Mindfulness/Insight meditation) in costante approfondimento, che si sostanzi in una pratica quotidiana continuativa e nella partecipazione a ritiri intensivi in silenzio (almeno un ritiro all’anno di 5-7 giorni o in alternativa due ritiri ‘brevi’ di almeno tre giorni). Ritiri condotti da insegnanti qualificati presso centri che trasmettano gli insegnamenti della tradizione del Buddhismo Theravada e/o di altre tradizioni che propongano la meditazione di consapevolezza, perché lo spirito, le pratiche e le attitudini coltivate nell’MBSR fanno particolare, anche se non esclusivo, riferimento a questi insegnamenti. Questo può avvenire in sinergia con altri eventuali percorsi meditativi e contemplativi coltivati dall’istruttore. In aggiunta a questi requisiti è richiesta all’istruttore una dedizione ininterrotta a esplorare e approfondire tutti i seguenti percorsi complementari e interconnessi di studio e crescita personal

Un requisito preliminare per essere ammessi al Mindfulness Professional Training è un titolo di Specializzazione post-laurea in Psicoterapia o simile, o una Laurea in Medicina, Psicologia o in altre “professioni di aiuto”, oppure afferente a discipline dell’area Educativa. Lauree in altre discipline o percorsi di studio che enfatizzano la comprensione della mente e del corpo e includono una dimensione di servizio sono valutati caso per caso.

Inoltre:

 

tumblr_lxwhsaVDIE1r6x9qxo1_500

 in  aggiunta a questi requisiti è richiesta all’istruttore una dedizione ininterrotta a esplorare e approfondire tutti i seguenti percorsi complementari e interconessi di studio e crescita personale:

 Sviluppo e maturazione psicologica: è necessario un impegno a conoscere e comprendere quanto più è possibile di sé, della propria personalità e dei propri “schemi di reazione” per poter insegnare MBSR nel contesto relazionale di un gruppo. Ciò richiede un lavoro interiore costante, sia personale, sia attraverso percorsi di autoconoscenza assistiti.

Yoga e altre pratiche di training mente-corpo: posto che nella prospettiva della mindfulness il corpo è un veicolo essenziale è raccomandata agli istruttori una pratica personale e un’esperienza diretta dei fondamenti dello hatha yoga e di altre forme di pratica di consapevolezza centrate sul corpo ( Tai Chi, Qi Gong, arti marziali).